Per mettere a norma un impianto FV bisogna considerare anche le azioni del sisma?

Secondo una interpretazione rigorosa della norma NTC, non essendo l’impianto FV qualcosa che può arrecare grave danno a cose e persone durante il sisma, si può affermare di no; certo che siamo in una condizione particolare in facciata oppure l’impianto diventa vitale per certe funzioni operative all’interno per esempio di un  ospedale o una stazione dei pompieri o protezione civile allora bisogna riconsiderare la cosa. In questi casi è più importante la messa in sicurezza dei pacchetti di eventuali batterie di emergenza oppure di impianti quali ad esempio i gruppi elettrogeni che sono in asservimento e devono funzionare proprio nel post-sisma.